tel.02-96780635 fax 02-96780635 VAIC852002@pec.istruzione.it

NEWS SEGRETERIA

VIAGGIANDO PER CONOSCERE

DIARIO DI BORDO

VIAGGIO IN CAMPANIA (AMALFI, REGGIA DI CASERTA E CILENTO)

09/10/2018

Stamattina ci siamo svegliate presto dopo una notte insonne a causa dell’emozione della partenza e poi ci siamo incontrate dietro alla stazione di Saronno insieme alla nostra classe e alla B.
Prendere il primo treno che ci avrebbe portato a Porta Garibaldi è stata un’ardua impresa a causa dell’incredibile sovraffollamento. Una volta sul freccia rossa il viaggio tra un panino e una risata è passato velocemente grazie anche alla musica di sottofondo.
Arrivati a Salerno, siamo andati sul lungomare dove i professori ci hanno dato del tempo libero per svagarci e per ammirare l’incantevole panorama sulla Costiera Amalfitana e sulle montagne che circondano la città precipitando a picco nel mare. Nel pomeriggio abbiamo preso il 
traghetto per Amalfi ammirando durante il tragitto i terrazzamenti e i piccoli e pittoreschi borghi che via via si alternavano. Una volta arrivati ci siamo fermati davanti al Duomo, poi abbiamo gironzolato un po’ per il paese. Ritornati a Salerno abbiamo preso il pullman per l’hotel. Dopo esserci fatti una doccia e vestiti scendiamo per cenare e concludiamo la prima giornata ballando in un locale riservato dell’hotel e dormendo meno del dovuto a causa della troppa adrenalina.

10/10/2018

Ci siamo svegliati con grande entusiasmo e dopo una ricca colazione siamo saliti sull’autobus per andare a visitare la Reggia di Caserta, uno dei 4 siti patrimoni mondiali dell’umanità che avremo visto in questa gita. Dopo aver ammirato la magnificenza delle sale abbiamo preso l’autobus per andare a visitare i giardini e le fontane che erano distanti 3 km dalla reggia, davvero uno spettacolo unico. Ritorno all’hotel Clorinda, pranzo abbondante come sempre e poi ci siamo divisi in 2 gruppi: uno andava al mare e l’altro in piscina .
Poi siamo andati a visitare Agropoli , dove abbiamo fatto un giro per il paese . C’era un panorama spettacolare e un tramonto indimenticabile. Per concludere in bellezza una giornata già così ricca dopo cena ci siamo scatenati in numerosi balli grazie a un gruppo di musica popolare. Poi ognuno di noi si è recato nella propria camera.

11/10/2018

Partenza verso Pioppi, Costiera Cilentana, e il suo museo del mare e della dieta mediterranea. Prima la vasca tattile davvero interessante e sorprendente e poi la parte dedicata all’impatto umano sull’ecosistema marino. Al piano superiore abbiamo parlato, toccato e annusato la Dieta Mediterranea. All’uscita del museo abbiamo approfittato della bellissima giornata per immergerci nelle acque cristalline di questa località incantevole. Pranzo in spiaggia e via verso Castellabate sui luoghi del film “Benvenuti al Sud”. Per concludere visita al belvedere di Trentinara, comune con cui la nostra scuola è gemellata da due anni.

12/10/2018

Facciamo un passo indietro…La sera prima, era tempo di andare a dormire, abbiamo sentito dei forti battiti alla finestra della nostra stanza composta da me (Alessandro), Mattia, Andrea e Manuel. Abbiamo spalancato le tende, e visto una alta figura scura muoversi sul nostro balcone, era lui, il nostro professore di italiano che ci intimava di fare meno casino, nel frattempo il nostro compagno di stanza Manuel disse “mi stanno tremando le gambe” nonostante si stesse toccando i fianchi.

Dopo quest’episodio divertente ma spaventoso siamo tornati a dormire.

La mattina seguente, ci siamo svegliati presto, eravamo un po’ tristi e un po’ felici per le conseguenze che ci aspettavano, cioè lasciare il paese che ci aveva ospitato per 4 giorni. Siamo andati al caseificio dove ci hanno fatto vedere come trattavano le loro bufale e come gli escrementi venivano riciclati facendoli diventare biogas da cui si ricava l’energia elettrica e con gli scarti sono utilizzati come fertilizzanti.

In più ci hanno fatto vedere come si faceva la mozzarella con il latte delle bufale.

Dopo la visita del caseificio, ci siamo recati a visitare il museo e gli scavi archeologici di Paestum “patrimonio dell’umanità”.

La guida turistica che ci ha accompagnato, ha spiegato la storia della fondazione della città di Paestum dovuta agli antichi greci e successivamente conquistata dai romani. La bellezza di questo luogo è incantevole perché tutto si è conservato splendidamente bene nonostante siano passati 2600 anni.

Gli edifici più importanti e meglio conservati sono i templi di stile dorico e l’anfiteatro Romano.

Nel museo l’attenzione è ricaduta sulla tomba del tuffatore conservata perfettamente.

Infine, siamo andati in stazione, ora ci troviamo qui sul treno a scrivere questo testo.

paestum1 640x284   REGGIA CASERTA 640x433

Istituto Comprensivo Statale A. Manzoni Uboldo - Origgio Varese

CUF

Il codice univoco di fatturazione elettronica (CUF) del nostro istituto scolastico è il seguente:

 UFHFB4  

Torna su