tel.02-96780635 fax 02-96780635 VAIC852002@pec.istruzione.it

Una giornata particolare

Buongiorno, sono M. della classe 1B della scuola secondaria “G. Schiaparelli” di Origgio.
Oggi vorrei esporre la nostra gita d’istruzione a Milano, per visitare la Sinagoga e conoscere meglio la religione ebraica.
La classe 1B è stata accompagnata dalla prof. Cuzzocrea e dal prof. Di Mattei.
Appena arrivati a Milano abbiamo consumato la merenda in un parco, poi la guida Ester ci ha accolto in Sinagoga.
I maschi hanno indossato la Kippa, cioè un cappello che i maschi indossano per entrare in Sinagoga, come simbolo di forza di Dio.
La Sinagoga che abbiamo visitato è la più grande, la più antica e la più importante di Milano.
Questo luogo di culto a differenza della Chiesa:
Ha l’altare al centro ,dove intorno si siedono i fedeli per sembrare un centro sociale ed essere tutti uniti,
Non ha decorazioni così da non distrarsi e anche perché Dio non può essere raffigurato in nessun modo,
In alto ha il Matroneo destinato alle donne e ai bambini
La parete di fondo ha un solo mosaico in oro ,con le pietre di marmo che ricordano quelle del tempio di Gerusalemme, l’unica parte del tempio, che quando nel 700 è stato distrutto, è rimasto in piedi.
Ma la parte più importante è la “Tenda Rossa” con un armadio che custodisce la Torah, il libro sacro degli Ebrei, che contiene i primi 5 libri della Bibbia.
La Torah è alta 1,5 metri e lunga 7 metri, è scritta a mano dallo scriba, usando un inchiostro 100% naturale, se sbaglia, la pergamena viene archiviata, ma lui, deve ricominciare da capo.
Il maestro, la guida dei fedeli, è il rabbino, che li guida nella preghiera.
Gli Ebrei la mattina si coprono le spalle con il Talled, un mantello, con 5 nodi per ogni frangia,5, come i 5 libri della Torah.
Ho scelto di raccontare questa visita perché è stata molto interessante, e mi ha colpito, perché ho conosciuto nuove tradizioni e culture, esplorando la Sinagoga.
Sarebbe interessante visitare altri luoghi di culto, perché penso che conoscere e rispettare tutte le culture è di valore per la società.
A me piace molto conoscere nuove culture, infatti, mi sento molto fortunata, perché mia mamma e mio papà hanno tradizioni, culture e credenze diverse, ed io, seguendo tutte e due ho imparato tantissime cose, ho capito soprattutto che nel mondo siamo diversamente uguali.
M. N. 1^B

esterno sinagoga FILEminimizerinterno alto FILEminimizerinterno sinagoga FILEminimizersimboli 2 FILEminimizer

Istituto Comprensivo Statale A. Manzoni Uboldo - Origgio Varese

CUF

Il codice univoco di fatturazione elettronica (CUF) del nostro istituto scolastico è il seguente:

 UFHFB4  

Torna su