Far amare l’opera lirica ai bambini? Missione compiuta!

“Prediletti dalle stelle, io vi lascio un gran tesoro...” La magia dell’opera? Eccola! Grazie ai nostri piccoli melomani delle classi quinte di Origgio che intonano le arie di Donizetti insieme ai cantanti As.Li.Co: emozione unica! “Elisir d’amore. Una fabbrica 🏭 di idee” diretta dal Maestro Azzurra Steri con la regia di Manuel Renga. Per il terzo anno consecutivo i nostri alunni hanno partecipato al progetto Opera Domani che ha lo scopo di avvicinare in modo divertente i bambini al fantastico mondo dell’opera lirica, patrimonio culturale di valore inestimabile. Il progetto ha previsto anche l’intervento a scuola della cantante lirica Mariagrazia Mercaldo (5/2/19); con lei i bambini sono stati piacevolmente coinvolti nell’atmosfera di questo capolavoro. A teatro erano parte integrante della scenografia, nel primo atto come operai del turno di notte, con tanto di torcia sulla fronte e visino annerito dal lavoro, nel secondo come invitati al matrimonio di Adina, con accessori realizzati in classe (coroncina e baffi finti). Là creatività si è scatenata anche nella realizzazione di una bottiglia di “Elisir” con relativa fantasiosa ricetta... Tutti i piccoli spettatori hanno partecipato in prima persona, cantando insieme ai cantanti alcune arie dell’opera imparate a scuola. Un successo!

Elisir 1 Elisir 2 Elisir 3 Elisir 4

Elisir 5 Elisir 6 Elisir 7 Elisir 8

IMG 3210 censored IMG 3282 censored IMG 3151 censored 1 IMG 3138 censored

La Benedizione di Natale di Don Riccardo

E come ogni anno la Benedizione di Don Riccardo. Insieme ai bambini e tutto il personale scolastico ha recitato una preghiera e augurato buon Natale. Gli alunni lo hanno accolto con delle canzoni tipiche natalizie in italiano e in inglese. Auguri Don Riccardo.

20181218 103716 censored 20181218 103733 censored 20181218 103756 censored 20181218 103810 censored

17 dicembre tutti al Teatro alla Scala

Lunedì 17 dicembre tutti gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria dell'Istituto si sono trasferiti al “Teatro alla Scala” di Milano per assistere all’opera lirica “L'elisir d'amore” di Donizetti. Ad accompagnare gli alunni c’erano gli Insegnanti e la Preside. Perché la scelta di andare “alla Scala”? Perché abbiamo creduto alla proposta della Direzione del Teatro, attenta ad avvicinare i bambini all’opera lirica in uno spazio meraviglioso come quello del Teatro di Milano. Così è stato: possiamo dire che l’opera è ben progettata, effervescente, di durata giusta per il pubblico dei bambini, pulita dai virtuosismi. Inoltre è stato evidente il collegamento tra lo spirito frizzante dei giovani cantanti dell’Accademia e il pubblico dei bambini.

20181217 104858 censored 20181217 104911 20181217 115112 20181217 115613 censored

20181217 121423 censored 20181217 121456 20181217 121503 censored 20181217 121600 censored

Gli scienziati in visita al torrente Bozzente e al depuratore

Nemmeno la pioggia ha fermato, nella giornata di venerdì 23 novembre, gli alunni della Scuola Primaria "Alessandro Manzoni" di Origgio, che si sono recati sulle sponde del Bozzente per effettuare l'osservazione del depuratore e del torrente, svolgendo un laboratorio per l'analisi chimico-fisica e biologica delle acque. 

Le attività riprenderanno nella prossima primavera.

Fiume bozzente  46757625 2367248413346778 7572261577479421952 n  Fiume bozzente 3 46892933 2367248416680111 5699394247145291776 n 1

La vendemmia delle classi seconde

Il giorno 28 settembre scorso ci siamo recati all’agriturismo “ Cascina dei Prati” a Credaro in provincia di Bergamo. La giornata si è svolta seguendo diverse attività: la vendemmia tra i filari, la pigiatura degli acini, la visita agli animali dando loro anche il cibo, l’osservazione della natura  dalla vigna fino alla riva del fiume Oglio. La partecipazione a questa visita ha permesso ai bambini di maturare attraverso l’esperienza l’utilizzo dei cinque sensi. Inoltre la permanenza e la visita all’interno dell’agriturismo ha permesso ai bambini di conoscere e vivere un’ambiente “diverso “ e stimolante godendo dei suoi benefici: stare all’aria aperta, osservare elementi della natura mai visti prima, gustare i prodotti del territorio come le marmellate e i salumi.

IMG 1951 IMG 1953 IMG 1954 IMG 1959

IMG 1965 IMG 1971 censored IMG 1988 IMG 2001 censored

Benvenuto ai nuovi alunni delle classi Prime

Il 12 settembre 2018 i bambini delle classi prime e le loro famiglie sono stati accolti nell'atrio della Scuola Primaria “Alessandro Manzoni” dagli Insegnanti e dagli alunni di classe quinta. Ciascun bambino ha ricevuto una “chiave” per accedere al nuovo percorso nella Scuola dei Grandi. Auguri per questa nuova impresa ai nuovi alunni, ai genitori e agli Insegnanti.

Prime 1  Prime 2  Prime 3  Prime 4

Prime 5  Prime 6  Prime 7  Prime 8

Picnic ultimi giorni di scuola...

La bella stagione fa venire voglia di trascorrere le giornate all’aria aperta, magari organizzando un bellissimo Picnic. E quale occasione migliore se non sfruttare gli ultimi giorni di Scuola?

Così, il giorno 07 giugno, tutti i bambini della Scuola Primaria si sono ritrovati nel giardino e, all’ombra degli alberi, hanno consumato la merenda.

Come la tradizione prevede, gli insegnanti hanno preparato sul prato le tipiche tovaglie da picnic a scacchi e i bambini hanno consumato il loro pranzo.

Tutti erano davvero entusiasti di poter partecipare a questo fantastico picnic nel giardino della loro scuola. E dopo il Picnic un bel gelato artigianale. Una giornata che di certo non dimenticheranno!!!

Picnic 1 censored Picnic 2 censored Picnic 3 censored Picnic 4 censored 

Picnic 5 censored Picnic 6 censored Picnic 7 censored Picnic 8 censored 

 

Progetto Educazione Stradale classi Terze-Quarte-Quinte

La strada agli occhi dei bambini si presenta come un mondo magico: colori, sorprese, attrattive la rendono luogo molto amato. E’ compito della scuola aiutare i piccoli a prendere coscienza di questa realtà affascinante, ma allo stesso tempo piena di pericoli. Tale compito si colloca nel quadro delle iniziative già affidate alla scuola, in quanto ambiente educativo di apprendimento, di rispondere in maniera adeguata alla complessità crescente della società contemporanea. L’educazione stradale costituisce, pertanto, uno strumento fondamentale per lo sviluppo del comportamento individuale di gruppo e nel tempo nello spazio, e deve mirare all’obiettivo dell’acquisizione progressiva delle conoscenze e delle abilità indispensabili perché l’individuo sia salvaguardato e tutelato per l’intero arco della vita. L’educazione stradale rientra, quindi, opportunamente, nelle finalità generali che la scuola primaria si prefigge, ossia la formazione dell’uomo e del cittadino. L’obiettivo comune è di rendere gli alunni consapevoli dei loro comportamenti, togliendoli dalla sfera della casualità e dell’occasionalità per approdare all’intenzionalità. La scoperta della necessità di norme valide per tutti, offre ai bambini l’occasione per costruire regole di comportamento e di rispettarle in quanto frutto di elaborazione comune. La scuola elementare, quindi, propone l’educazione stradale intesa come strumento per lo sviluppo dell’autonomia e della responsabilità personale avviando gli alunni a divenire utenti più sicuri e consapevoli del sistema stradale. Si ringraziano l'Amministrazione Comunale, il Vigile di Origgio Tony, il signor Batista dell’Associazione Carabinieri in congedo di Origgio e il signor Caputo, sempre presenti e disponibili.

Ed Stradale 1 censored Ed Stradale 2 censored Ed Stradale 3 censored 

Ed Stradale 4 censored Ed Stradale 5 censored Ed Stradale 6 

5 giugno: "Giornata Mondiale dell'ambiente"

La giornata mondiale dell’ambiente è una festa in onore dell’ambiente proclamata dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1972 a Stoccolma, in Svezia. In quell’occasione ha preso forma anche il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, con l’obiettivo di impegnarsi nella promozione della tutela ambientale e nell’utilizzo sostenibile delle risorse naturali. Celebrata il 5 giugno, questa ricorrenza è un’ulteriore occasione per riflettere sulle numerose problematiche che affliggono il nostro Pianeta. La data è stata scelta proprio in memoria del summit delle Nazioni Unite avvenuto quel giorno del 1972. Inquinamento, cambiamenti climatici e surriscaldamento globale, effetto serra solo sono alcuni delle piaghe su cui ci si trova a dibattere.

Anche le azioni individuali possono diventare uno strumento fondamentale per un necessario cambiamento di rotta. Un piccolo gesto operato dal singolo diventa un’azione collettiva di contrasto alle numerose problematiche che affliggono l’ambiente. Noi come Scuola, nel nostro piccolo, abbiamo invitato genitori ed alunni a venire a scuola a piedi o in bicicletta. Gli alunni delle Seconde hanno effettuato un'indagine in tutte le classi per conoscere i mezzi usati per venire a Scuola e scritto questo invito: "Siamo una Green School e vogliamo dimostrarlo! Per farlo ci serve la vostra collaborazione! Il 5 giugno è la "Giornata mondiale dell'ambiente" e noi bambini della Scuola Primaria "Alessandro Manzoni" di Origgio invitiamo i nostri genitori ad accompagnarci a scuola a piedi o in bicicletta! Lasciamo a casa i mezzi inquinanti per sostenere il nostro ambiente!"

Giornata dellambiente 1 censored Giornata dellambiente 2 censored Giornata dellambiente 3 censored censored Giornata dellambiente 4 censored 

Giornata dellambiente 5 censored Giornata dellambiente 6 censored Giornata dellambiente 7 censored Cartellone Ambiente 

5-6 giugno, visita d'istruzione delle classi Quinte a Verona, Sirmione e Desenzano sul Garda 

Martedì 5 giugno le classi quinte si sono recate a Verona per visitare la città.

Gli alunni sono rimasti affascinati nell'ammirare l'Arena di Verona, simbolo della città, Porta Borsari (una porta delle antiche mura romane), Piazza delle Erbe, Piazza dei Signori, le Arche Scaligere e il famoso balcone di Giulietta, sempre accompagnati da una guida turistica d'eccezione: Catullo.

Alla fine, come sempre, l’acquisto irrinunciabile dei classici souvenir!

Mercoledì 6 a Sirmione hanno potuto visitare Le Grotte di Catullo, a dispetto del nome, non sono affatto delle grotte: poste all’estremità della penisola di Sirmione, in una splendida posizione panoramica, le grotte non sono altro che i resti di una villa romana, che secondo la tradizione apparteneva alla famiglia del poeta Catullo, l’esempio più grandioso di edificio signorile privato di tutta l’Italia settentrionale.
Sono chiamate grotte in quanto nel Rinascimento venivano chiamate “grotte” o “caverne” le strutture diroccate, ricoperte di vegetazione, entro le quali si penetrava come in cavità naturali.

A Desenzano la più importante testimonianza archeologica delle grandi villae tardo antiche nell'Italia settentrionale.I resti, scoperti a partire dal 1921-1923, sono riferibili a più fasi databili tra la fine del I sec. a.C. e il V sec. d.C. e si distinguono per l'eccezionale complesso delle pavimentazioni a mosaico.

Verona 1 censored Verona 2 censored Verona 3 censored Verona 4 censored 

Verona 5 censored Verona 6 censored Verona 7 censored Verona 8 censored 

Sabato 26 maggio Festa dello Sport

La “Festa dello Sport” ha come obiettivo l’utilizzo dell’attività fisica come collante sociale, principio educativo e modello di vita da proporre nel percorso formativo dei bambini. Tutti gli alunni della Scuola Primaria di Origgio hanno partecipato a una vera e propria festa dello sport che ha coinvolto in tutto circa trecentosessanta bambini. Tantissimi giochi a squadre per un’esperienza sportiva di festa e divertimento in un contesto ludico e giocoso, di inclusività e integrazione di tutte le diversità, ma anche di riflessione dei valori educativi dello sport, in grado di veicolare il senso del fair-play come scelta di vita, per imparare ad essere leali nel gioco e nella vita quotidiana, educando alla legalità e al rispetto. Si ringrazia la Polisportiva Airoldi e Don Riccardo.

Sport 1 Sport 2 Sport 3 Sport 4

Sport 5 Sport 6 Sport 7 Sport 8

 

I bambini dell'Infanzia in visita alla Scuola dei "Grandi"

Da diversi anni sono previste nel Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto le attività di accoglienza che, in stretta relazione con quelle svolte nel progetto di continuità, rispondono all’esigenza di accompagnare l’ingresso a scuola dei bambini nella consapevolezza che i primi giorni di scuola segnano per loro e per le famiglie un tempo carico di aspettative, ma anche di timori. Le attività di accoglienza sono quindi fondamentali per l’avvio di un proficuo percorso formativo.

La scuola si impegna a favorire l’accoglienza, l’inserimento e l’integrazione degli alunni con particolare riguardo alla fase d’ingresso delle classi iniziali e alle situazioni di maggiore necessità. L’istituto, prima dell’inizio dell’anno scolastico, promuove l’accoglienza organizzando incontri con le famiglie degli alunni delle classi in entrata per illustrare le finalità, gli obiettivi educativi-didattici e l’organizzazione della scuola.

Alla fine dell’anno scolastico è prevista la visita degli alunni della Scuola dell’Infanzia alla Scuola Primaria. In occasione di questa visita sono previste delle attività tra i futuri alunni delle Prime e gli alunni uscenti delle Quinte. Queste attività servono per affrontare serenamente e in modo graduale le novità relative all’ambiente ed alle figure di riferimento.

Accoglienza 1 Accoglienza 2 Accoglienza 3 Accoglienza 4